DA CASARSA DELLA DELIZIA (PN)

Le appartate cittadine della Destra Tagliamento possono riservare molte sorprese (e tutte piacevoli) a chi voglia “immergersi” nelle atmosfere di una pianura spesso poco abitata, tranquilla e ricchissima di segni d’arte e di cultura molto interessanti. Partiamo da Casarsa della Delizia, dove una visita al Centro Studi Pier Paolo Pasolini (in via Guidalberto Pasolini, n. 4, tel. 0434 – 870593) permetterà di visitare la casa dove lo scrittore, giuntovi da Bologna, risiedette in anni particolarmente significativi per la sua formazione, gli anni del secondo conflitto mondiale. Qui si possono vedere le stanze abitate allora dalla famiglia di Pier Paolo (la sua stanza da lui ridipinta con i colori dell’amata squadra di calcio del Bologna!), oltre a disegni ed acquerelli dello stesso Pasolini e molte rare edizioni librarie di quegli anni. Nella campagna a sud di Casarsa merita una visita la chiesetta medievale di Versutta (chiavi in loco), che presenta all’interno antichi affreschi che lo stesso Pasolini contribuì a svelare, sotto gli strati di colore successivi, nel periodo in cui con la madre si spostò nella piccola frazione, per sfuggire ai pericoli dei bombardamenti alleati, dando anche vita all’esperienza didattica e poetica molto importante dell’”Academiuta furlana”. Da Versutta in pochi minuti di auto si raggiunge il centro storico di San Vito al Tagliamento, dominato dall’austera mole del campanile cinquecentesco, progettato da Giovanni Antonio de' Sacchis detto il Pordenone, grande pittore del Rinascimento. A pochi passi, nell’interessante edificio, da poco recuperato, del Castello, il piccolo museo storico archeologico dedicato al pittore locale Federico de Rocco. Nella piazza principale della cittadina, altri due gioielli visitabili: accanto alla Loggia, il teatro Giangiacomo Arrigoni, un piccolo ma elegantissimo teatrino all’italiana (visitabile previa prenotazione: tel. 0434 – 833295), di cui è documentato l’uso dal 1600. E infine, il palazzo Altan Rota, sede del Municipio, risultato di un’affascinante serie di aggregazioni di edifici nel corso dei secoli, a ridosso delle mura edificate all’epoca dei Patriarchi di Aquileia, circondato da un bel parco pubblico, con piante secolari.

TEMPO CONSIGLIATO MEZZA GIORNATA

TI POTREBBE INTERESSARE

Scoprire Trieste

PIÙ GIORNI - 53.6 KM

LEGGI TUTTO

CARNIA

PIÙ GIORNI - 74 KM

LEGGI TUTTO

DA CASARSA DELLA DELIZIA (PN)

Le appartate cittadine della Destra Tagliamento possono riservare molte sorprese (e tutte piacevoli) a chi voglia “immergersi” nelle atmosfere di una pianura spesso poco abitata, tranquilla e ricchissima di segni d’arte e di cultura molto interessanti. Partiamo da Casarsa della Delizia, dove una visita al Centro Studi Pier Paolo Pasolini (in via Guidalberto Pasolini, n. 4, tel. 0434 – 870593) permetterà di visitare la casa dove lo scrittore, giuntovi da Bologna, risiedette in anni particolarmente significativi per la sua formazione, gli anni del secondo conflitto mondiale. Qui si possono vedere le stanze abitate allora dalla famiglia di Pier Paolo (la sua stanza da lui ridipinta con i colori dell’amata squadra di calcio del Bologna!), oltre a disegni ed acquerelli dello stesso Pasolini e molte rare edizioni librarie di quegli anni. Nella campagna a sud di Casarsa merita una visita la chiesetta medievale di Versutta (chiavi in loco), che presenta all’interno antichi affreschi che lo stesso Pasolini contribuì a svelare, sotto gli strati di colore successivi, nel periodo in cui con la madre si spostò nella piccola frazione, per sfuggire ai pericoli dei bombardamenti alleati, dando anche vita all’esperienza didattica e poetica molto importante dell’”Academiuta furlana”. Da Versutta in pochi minuti di auto si raggiunge il centro storico di San Vito al Tagliamento, dominato dall’austera mole del campanile cinquecentesco, progettato da Giovanni Antonio de' Sacchis detto il Pordenone, grande pittore del Rinascimento. A pochi passi, nell’interessante edificio, da poco recuperato, del Castello, il piccolo museo storico archeologico dedicato al pittore locale Federico de Rocco. Nella piazza principale della cittadina, altri due gioielli visitabili: accanto alla Loggia, il teatro Giangiacomo Arrigoni, un piccolo ma elegantissimo teatrino all’italiana (visitabile previa prenotazione: tel. 0434 – 833295), di cui è documentato l’uso dal 1600. E infine, il palazzo Altan Rota, sede del Municipio, risultato di un’affascinante serie di aggregazioni di edifici nel corso dei secoli, a ridosso delle mura edificate all’epoca dei Patriarchi di Aquileia, circondato da un bel parco pubblico, con piante secolari.

TEMPO CONSIGLIATO MEZZA GIORNATA

TI POTREBBE INTERESSARE

Scoprire Trieste

PIÙ GIORNI - 53.6 KM

CARNIA

PIÙ GIORNI - 74 KM

Vi informiamo che, per migliorare la Sua esperienza di navigazione su questo Sito, (Palmanova Outlet Village) utilizza dei cookies. La Stessa impiega diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione e cookies di terze parti che consentono, a queste ultime, di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina Informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto ” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati nell' Informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. – ed artt 13-14 del REG UE 679/16