Valigia & BON TON

Valigia & BON TON

di Nicola Santini- esperto di etichetta e autore di NON LO FACCIO PIU’

Tra buon senso e astuzia, ecco le 5 regole per partire senza affanni. Quella perfetta non esiste, esattamente come l'outfit perfetto, codificabile in una formula che vada bene per tutti. La valigia deve essere adatta, indicata per l'occasione, e soprattutto che rifletta le abitudini di viaggio e le circostanze nelle quali verranno indossati gli abiti che questa contiene.

Esistono varie tipologie di viaggiatori, e connessi altrettante tipologie di valigie.

C'è chi metterebbe semplicemente le ruote e il manico ad un armadio a sei ante, e chi anche per viaggiare due settimane si accontenta di uno zaino in spalla. E nemmeno la formula che la virtù sta in mezzo è applicabile. Perché il tema non è quante cose mettere in valigia, ma con quale criterio farlo.

Ecco quindi cinque regole che a prescindere dai casi specifici, possono essere utili, ora che finalmente i viaggi sono di nuovo una realtà.

1) Investiamo sempre in una buona valigia. Non importa che sia un set coordinato a tutti i costi, però per qualche giorno sarà il contenitore delle nostre comodità, dei nostri look, in qualche modo anche dei nostri sogni: sceglierla della misura giusta, con gli optional azzeccati che riflettano anche le nostre manie e la nostra comfort zone da asporto, è già il primo step per un viaggio senza troppe complicazioni.

2) Il materiale della valigia è tutto: se la scegliamo in un tessuto dai colori chiari oppure in un pellame scamosciato, va da sé che non potrà finire nella stiva di un aereo perché potremmo ritrovarci tra le mani un oggetto danneggiato: quelle vanno bene per i viaggi in macchina dove siamo gli unici responsabili del luogo dove verranno appoggiate.

3) Se il viaggio è in aereo e ci sono restrizioni sui bagagli è sempre bene informarsi prima: oggi come oggi non sono concessi sgarri. Un bagaglio più grande del dovuto semplicemente non passa. Fare l'update della prenotazione ha 5 minuti dalla chiusura del gate potrebbe trasformare un viaggio low cost in un viaggio pagato a prezzo pieno.

4) Mettiamo in conto sempre il concetto di Smart travelling: scegliere abiti che possano combinarsi tra loro per creare più di un look pur portando poche cose fa risparmiare spazio e ci consente di viaggiare leggeri. Gli accessori poi sono tutto: una collana, un occhiale da sole, una borsa, o anche un solo foulard sono meno ingombranti di una giacca o di una camicia che poi richiede anche di essere stirata.

5) Ricordiamo sempre che gli abiti una volta indossati occupano molto più volume rispetto a quelli perfettamente piegati del viaggio di partenza. E che, diciamocelo, in viaggio ci piace anche fare shopping: partire con la valigia vuota per almeno un terzo del suo volume ci eviterà di dover ne comprare una seconda una volta giunti a destinazione prima di ripartire.

Vi informiamo che, per migliorare la Sua esperienza di navigazione su questo Sito, (Palmanova Outlet Village) utilizza dei cookies. La Stessa impiega diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione e cookies di terze parti che consentono, a queste ultime, di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina Informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto ” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati nell' Informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. – ed artt 13-14 del REG UE 679/16